Posts by admin

Una Vedova Nera mi ha offerto…

Posted by on 17 Giu, 2014 in Media | 0 comments

Una Vedova Nera mi ha offerto…

Scissors I play doctor for five minutes flat Before I cut my heart open…and let the air out Three bugs, a pound of dust Some wind spilled before me In the strangest manner that had Broke away my tear spout AS I LIE THERE WITH MY TONGUE SPREAD WIDE OPEN A BLACK WIDOW HAD OFFERED ME A SWEETHEART TUBE AS I INJECTED THE CANDIED HEART THAT I SELECTED She said don’t hesitate JUST DO WHAT YOU HAVE TO DO TO ME!.. It’s hard to stay between the lines of skin Just cuz I have nerves, don’t mean that I can feel I wasn’t very much fun to be with anyway Just let the blood run red CUZ I CAN’T FEEL! Biding my time until the time is right Biding my time until the time is right Biding my time until the time is right Biding my time… It’s time x4 BIDING (my time) BIDING (my time) BIDING (my time) BIDING… Somewhere – Inside me Someone – Inside me Everyone – Against me Everyone – Beside me Clawing away the pieces Scratching away the excess One more, two more Everyone wants more One more, two more Everyone wants more Inside the places that I hide from you I want to see you Spread before me You – Are the only one That I would rather see Dead before me You want it You need it x4 Don’t run! I don’t want you to be I want you to die I wanna die I’d rather die I wanna die You bitch I don’t need you anymore I don’t need you My time! x12 Forbici Gioco al dottore per cinque noiosi minuti Prima che io mi tagli il cuore e lasci l’aria uscire Tre insetti, un dito di polvere Qualche vento sparso davanti a me Nel modo più strano che ci sia Allontana la mia lacrima che zampilla MENTRE SONO STESO QUI CON LA LINGUA DISTESA ALL’ESTERNO UNA VEDOVA NERA MI HA OFFERTO UN DOLCE TUBETTO MENTRE INIETTO IL CANDIDO CUORE CHE HO SELEZIONATO Lei ha detto non esitare FAI SOLO CIO’ CHE DEVI FARMI!… E’ difficile restare tra la linea della pelle Solo perché ho i nervi, non significa che io possa sentire Non era molto divertente esserlo in ogni modo Allora lascia che il sangue scorra rosso PERCHE’ NON POSSO SENTIRE! Attendo finché è il momento giusto Attendo finché è il momento giusto Attendo finché è il momento giusto Attendo è ora x4 ATTENDO (il mio turno) ATTENDO (il mio turno) ATTENDO (il mio turno) ATTENDO Da qualche parte è dentro me Qualcuno è dentro me Ognuno è contro di me Ognuno è accanto a me Trascinando via i pezzi Grattando via l’eccesso Una volta ancora, due volte ancora Tutti vogliono di più Una volta ancora, due volte ancora Tutti vogliono di pi Dentro i posti che nascondo da te Voglio vederti Stenderti davanti a me Tu sei l’unica Che preferirei vedere Morta prima di me Lo vuoi Ne hai bisogno x4 Non correre! Non voglio che tu sia Voglio che tu muoia Voglio morire Preferirei morire Voglio morire Tu troia Non ho più bisogno di te Non ho bisogno di te Il mio turno! X12 Thank to: Dartagnan _...

Read More

Dellu munnu cittadini…

Posted by on 17 Giu, 2014 in Media | 0 comments

Dellu munnu cittadini…

Treble-Don Rico-Terron Fabio-Nandu Popu Rit.: Se nu te scierri mai delle radici ca tieni rispetti puru quiddre delli paisi lontani! Se nu te scierri mai de du ede ca ieni dai chiu valore alla cultura ca tieni! Simu salentini dellu munnu cittadini, radicati alli messapi cu li greci e bizantini, uniti intra stu stile osce cu li giammaicani, dimme mo de du ede ca sta bieni! Rico Egnu dellu salentu e quannu mpunnu parlu dialettu e nu mbede filu no Ca l’italianu nu lu sacciu ca se me mintu cu riflettu parlu lu jamaicanu strittu perche l’importante e cu sai nu pocu de tuttu anche se de tuttu a fiate me ne futtu ma se na cosa me interessa su capace puru me fissu se ete quiddhru ca oiu fazzu me mintu ddhrai e fazzu cè pozzu perche addrhu bessere ieu ca decidu te mie stessu ca la vera cultura è cu sai vivere cu biessi testu ma sempre sensibile puru ca la vita ete dura è meiu sai amare puru quannu te pare ca ete impossibile. Fabio Me la difendu, la tegnu stritta cullu core la cultura mia rappresenta quiddru ca é statau e ca ha benire Intra stu munnu, a du nu tene chiui valore Ci parla diversu o de diversu ede culure! Te ne leanu tuttu puru la voglia de amare, cussi ca tanta gente a pacciu modu stae a regire! Te ne leanu tuttu puru le ricchie pe sentire, ci chiange e chiede aiutu pe li torti ca stae a subire Te ne leanu puru la terra de sutta li piedi, se cattanu tuttu quiddru a cui tie nci tieni Me dispiace pe tuttu quiddru ca ne sta gliati Ma stamu ancoraa quai, de quai nu ne limu mai sciuti! Rit. Nandu E riu della terra a du nce sempre lu sule a du la gente cerca umbra ca la po defrescare. Stae scrittu sulle petre quiddru ca aggiu capire su parole antiche percé l’uomu nu po cangiare! Memoria ede cultura e bede quistu ca ole: recorda ce ha successu cussì pueti capire lu boia denta vittima puru dopu menz’ura ma la vittima denta boia se nu tene cultura! Su ste radici nui stamu ben radicati ni fannu amare populi mai canusciuti ni scosta de ci medita l’odiu e la guerra ma de sti criminali la mente mia nu se scerra! Treble Difendila! Quannu poi difendila! E’ la terra toa, amala e difendila! Ntorna moi, difendila! Quannu poi difendila! E’ la terra toa, amala e difendila! De cine? De ci ole cu specula e corrompe, difendila! De ci ole sfrutta l’ignoranza, difendila! De ci ole svende l’arte noscia, difendila! De ci nu bole crisca ancora, difendila! Pe ci nu tene chiù speranza Pe ci ha rimastu senza forza, difendila! Pe ci nu pote ma nci crite, difendila! Pe ci nu te pote secutare, difendila! Rico Egnu de lu salentu e quannu mpunnu parlu dialettu e nu bete pecce ca l’Italianu nullu sacciu ca se buenu me recordu do parole de woolof africanu chep gen è lu risu cullu pisce ca se mangia culle manu e “mu nu mu cu bbai” vuol dire nun ne pozzu fare a menu e ”man gi dem man gi dem” vuol dire sciamu moi sciamu a du ete ca uei basta ca rispettu purtamu e ca ne facimu rispettare pe quiddhri ca simu ca la cultura vera è cu sai itere la realtà pe quiddhra ca ete sia ca è facile sia ca è difficile la cultura vera è cu sai capire ci tene veramente besegnu ci ete lu chiu...

Read More

La Valnerina è il centro della lotta

Posted by on 2 Giu, 2014 in Media | 0 comments

La Valnerina è il centro della lotta

Stornelli partigiani della Brigata Garibaldina Antonio Gramsci, operante in Valnerina tra il 1943 e il 1944. Canzone tratta dal disco “La Valnerina ternana”, dei Dischi del Sole. Registrazione effettuata ad Arrone il 9 Giugno 1973 da Valentino Paparelli e Sandro Portelli. Cantano Dante Bartolini, Amerigo Matteucci e Luigi Matteucci, suona Pompilio Pileri. La Valnerina è il centro della lotta che al nemico gli fa’ strada interrotta Il nemico troverà strada interrotta pe’ i traditori ci sarà la forca E caro compagno te lo voglio dire l’errore fu la gente perdonare E che condannato sì va il traditore se bene vòi ave’ all’umanitane E scusate amici mia se sto a sbagliare io sono sempre a la...

Read More

Non ti ricordi mamma quella notte

Posted by on 2 Giu, 2014 in Media | 0 comments

Non ti ricordi mamma quella notte

Canzone partigiana della Brigata Garibaldina Antonio Gramsci, operante in Valnerina tra il 1943 e il 1944. Canzone tratta dal disco “La Valnerina ternana”, dei Dischi del Sole. Non ti ricordi, mamma, quella notte dai fascisti le perquisizioni: chi dava le purghe e chi le botte, così faceva tutta la nazione. Con la violenza mi volevan piega’, non feci l’obbedienza, dovetti via scappa’. Con la violenza mi volevan piega’, non feci l’obbedienza, dovetti via scappa’. Coi partigiani andai sulla montagna dove la neve, freddo e la bufera sentivo solo il fischio di mitraglia e giorno e notte e la mattina e sera. Senza paura, o vincere o mori’, ora la nostra patria dobbiamo ripuli’. Dopo l’otto settembre, l’armestizio, l’esercito italiano fu sbandato e per non mandarlo in precipizio l’esercito si forma partigiano. Contro i fascisti il barbaro invaso’ presero l’armi in mano per riacquista’ l’ono’. Quanti sospiri e pianti, mamma mia! Fratelli, spose, i figli e le sorelle, dal cuore levate la malinconia, presto leggete pagine più belle. Ché il socialismo vuole la libertà, non più vuole il servilismo che condannato è già. La morte, la tortura e la prigione se tu cadevi nelle loro mani; fascismo e monarchia fu la cagione se diventarno tutti partigiani. Il venticinque e del mese di april venne l’insurrezione e fu la loro...

Read More

Chi Voto il 25 maggio a Norcia?

Posted by on 7 Apr, 2014 in All, Flash | 0 comments

Chi Voto il 25 maggio a Norcia?

Le Amministrative 2014  si terranno domenica 25 maggio in concomitanza con le Elezioni Europee. Hai già un’idea su chi voterai per la carica di sindaco? In merito a ciò, proponiamo questo piccolo sondaggio on.line tra il “serio ed il faceto”.       Il “sondaggio” è anonimo, gli unici “dati sensibili” che vengono trattenuti dal sistema al momento del voto sono l’IP di connessione e la data/ora del voto.   La data/ora del voto la immette il software, non possiamo intervenire, comunque non crediamo che dia alcun indizio per l’identificazione del votante. L’IP di connessione ci serve per non permettere voti multipli, l’IP può condurre al massimo al di gestore internet di cui si avvale il votante e la zona di connessione, così da verificare anche quanti voti vengono realmente da Norcia. Consigliamo il sito ip-adress.com per prove e test.   Buon Voto!!! Nuova Norcia Libertà è Partecipazione...

Read More