PREZZEMOLO E …PINOCCHIO

Posted by on 19 Mag, 2019 in All, Articoli, Flash, Riflessioni | 0 comments

PREZZEMOLO E …PINOCCHIO

Penultima settimana di campagna elettorale quella appena conclusa, in cui il sindaco uscente pluri-inquisito Nicola Alemanno ci ha voluto regalare ancora qualche PERLA perfettamente in linea col proprio mandato amministrativo.

La prima in ordine temporale è quella inerente la sostituzione dei prefabbricati che avrebbero dovuto ospitare per un solo anno gli studenti delle scuole superiori, con la nuova scadenza fissata per il 30 maggio. Ebbene la Dirigente Scolastica Rossella Tonti, visto il totale immobilismo, si è rivolta dapprima al sottosegretario Vito Crimi in occasione della sua visita a Norcia, poi al commissario straordinario Farabollini ed infine niente meno che al Presidente della Repubblica Mattarellachiedendole ancora una volta il Suo prezioso e inestimabile interessamento“.

E l’amministrazione comunale? A giochi fatti ha diramato una nota nella quale “esprime soddisfazione per lo sblocco dei fondi per la rimozione e la sostituzione dei container che ospitano le classi dell’Istituto d’istruzione superiore R. Battaglia” ed ancora “l’obiettivo raggiunto è ulteriore dimostrazione che quando le Istituzioni collaborano, si raccolgo risultati favorevoli alla nostra Comunità“. Ora non abbiamo ben compreso in cosa si sarebbe concretizzata la collaborazione del sindaco e della sua amministrazione e come mai la Dirigente scolastica non ha pubblicamente menzionato gli stessi ringraziandoli del sostegno ricevuto?

Secondo episodio degno di nota è la riqualificazione dell’Ospedale civico. Il sindaco uscente Alemanno, in un video elettorale apparso nella sua pagina facebook ha testualmente dichiarato “la conclusione dei lavori del nuovo Ospedale è stata annunciata per il 2021, finanziato per 4 milioni di euro e che vedrà all’interno un reparto di microchirurgia, un reparto di medicina, lo spostamento delle RSA da Cascia a Norcia, i poliambulatori, il 118, e l’elisoccorso”. E proprio l’ipotetico trasferimento della R.S.A. (residenza sanitaria assistenziale) dal nosocomio casciano al capoluogo della Valnerina ha provocato la reazione del sindaco della città di Santa Rita il quale ha replicato senza mezzi termini definendo “tale informazione totalmente infondata”.

Chiudiamo con l’evento organizzato in data venerdì 17 dalla lista elettorale rispetto per Norcia nella tendo-struttura dell’ex stadio comunale. Ebbene a quanto apprendiamo sembrerebbe che la lista Noi per Norcia avrebbe richiesto all’ufficio comunale preposto, l’utilizzo della medesima location per lo svolgimento di una manifestazione seguendo le prescrizioni impartite dalla delibera di giunta comunale n. 71 del 15/4/2019 che disciplina appunto l’uso dei locali in campagna elettorale.

Il Comune ha replicato scrivendo che la suddetta, era già stata assegnata per lo svolgimento di due manifestazioni: la prima di natura elettorale, dalle ore 21:30 alle ore 23:00 e la seconda dalle ore 23:00 in poi per una festa privata che CONTRARIAMENTE A QUANTO APPARSO SUI SOCIAL sono state pubblicizzate come unico evento dal titolo Rispetto per Norcia il Party con svolgimento dalle ore 19:00 alle ore 01:30 del giorno successivo.
Come mai, malgrado la suddetta delibera imponga che le iniziative debbano avere durata massima di un’ora e mezza con termine perentorio entro le 23:00, il sindaco uscente pluri-inquisito Nicola Alemanno ha potuto usufruire, contrariamente alle regole, di un bene collettivo per oltre 6 ore?

Raccogliendo la simpatica affermazione di qualcuno, siamo certi che trattasi di Rispetto e non Dispetto per Norcia?

Nuova Norcia
Libertà è partecipazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *