L’Amico dell’Amico

Posted by on 19 Mag, 2015 in All, Articoli | 2 comments

L’Amico dell’Amico

Ci corre l’obbligo di aggiornarvi circa gli sviluppi relativi al precedente articolo intitolato OPS il quale traeva spunto da un commento cui siamo riusciti, anche grazie all’aiuto di alcuni affezionati lettori, a dare corso. Un seguito inaspettato per la verità che certamente farà sorgere numerosi interrogativi.

Come i più ricorderanno, uno stizzito suggerimento a margine del post Lo dica ora o taccia per sempre faceva riferimento a presunti soldi, cinquantamila euro per la precisione, che il sindaco in carica avrebbe dato ad sua società a lui vicina. Ebbene, sulla base di questi dati e dietro alcune segnalazioni pervenuteci nel frattempo, siamo risaliti alla determina n. 53 del 30 dicembre 2014 (ci scusiamo per la qualità delle immagini) (Integrazione: negli allegati versione chiara in pdf)

che cosi titola “affidamento incarico di collaborazione per effettuare il Quadro Strategico / Master Plan, riferito a possibili interventi da realizzarsi nell’area del Parco Nazionale dei Monti Sibillini necessari per la realizzazione di eventuali opere utili alla valorizzazione, all’accesso ed alla fruizione sostenibile del bacino di Castelluccio e, in particolare, del Piano Grande.

Ora non chiedeteci di decodificare quanto sopra riportato; a grandi linee ci pare di aver capito che questo piano strategico dovrebbe rappresentare un qualcosa di propedeutico alla realizzazione di non si sa bene cosa. Ciò lo si può vincere dall’utilizzo ripetuto di termini quali POSSIBILI INTERVENTI oppure EVENTUALI OPERE, quasi a voler sottintendere che non vi sia nulla di stabilito, progettato, prospettato o nemmeno lontanamente immaginato.

Scorrendo la lettura della determina apprendiamo che in data 29 dicembre 2014, pertanto solo un giorno prima rispetto alla stesura della determina, è stata acquisita dal protocollo comunale (rif. n. 15277) una proposta economica inerente la realizzazione del sopracitato piano, da parte della Caire Urbanistica – Coop. Architetti e Ingegneri con sede in Reggio Emilia Via Reverberi 2 nella persona del Presidente Ugo Baldini.

Detta richiesta, essendo risultata congrua dall’Ente, ha ottenuto l’affidamento diretto anche in virtu’ “della carenza di organico idoneo alla realizzazione del Piano all’interno del Comune di Norcia”.

Prima di procedere oltre vorremmo porre alcuni quesiti:

  1. la richiesta presentata dalla Caire Urbanistica, è risultata idonea rispetto a cosa?
  2. come ha fatto l’ufficio preposto, in un solo giorno, a prendere visione della posta in ingresso a valutare la proposta idonea nonché a predisporre la relativa determina di affidamento?
  3. come mai si scrive di “prendere atto della carenza di organico” quando ci è sempre stato detto ed in vari momenti che il personale dipendente è numericamente sovrastimato rispetto alle reali esigenze?

Tornando all’incarico, ricordiamo che la normativa vigente stabilisce in € 40.000,00 oltre I.V.A. la soglia massima per l’affidamento senza gara relativo alle acquisizioni in economia di beni, servizi o lavori. Ebbene, l’importo corrisposto ammonta invece ad € 39.500,00 I.V.A. esclusa (per un totale di € 48.190,00) che trovano copertura finanziaria al capitolo 2901/8 res. 2005 imp. 2995/2005.

Se fino ad ora credevate di aver letto qualcosa di piuttosto strano, tenetevi forte perché il bello deve ancora venire; infatti il Sig. Ugo Baldini è evidentemente sconosciuto a molti, ma non a tutti!

Più precisamente il Sig. Nicola Alemanno sembrerebbe conoscerlo piuttosto bene risultando, in qualità di amministratore unico del gruppo Omnigis e della controllata Omnilab srl, comproprietario unitamente alla Caire Urbanistica di cui Baldini è Presidente, della società a responsabilità limitata UNISKY (cosi come si evince dal sito internet). (cache Unisky)

Ricapitolando, il Comune di Norcia di cui Nicola Alemanno è sindaco, considerata un’ipotetica carenza di personale, il giorno 30 dicembre conferisce un incarico allo studio di un socio del primo cittadino, per un importo pari ad € 39.500,00 al fine di elaborare un quadro strategico di dubbia utilità!

Come non bastasse, attraverso la delibera n. 47 del 16 aprile 2014, con decorrenza primo maggio 2015 l’incarico di responsabile dell’area economico-finanziaria viene svolto direttamente dal sindaco il quale può apporre da solo il visto in ordine alla regolarità contabile attestante la copertura finanziaria di qualunque somma in uscita dalle casse dell’Ente.

A questo punto non ci resta che proporre la modifica dello slogan elettorale, più volte riproposto anche di recente, della lista Rispetto per Norcia e del suo candidato Alemanno: da “fare di più con meno” a “fare di più IN meno”…persone!

Nuova Norcia

“Libertà è partecipazione

Allegati

Determina n. 53 del 30 dicembre 2014

Schema convenzione con Caire urbanistica

Norcia Sindaco responsabile area finanziaria

 

2 Comments

  1. Dormite Nursini,dormite…che mentre voi dormite………

  2. ecco perché sembrava che avesse vinto la lotteria di capodanno il caro Sindaco il giorno dopo le elezioni, per lui 7×3 ha sempre fatto 28 se doveva incassare, evviva la legalità, evviva Alemanno che sapeva bene avere solo 24h di tempo per far assegnare il lavoro al suo socio, poi ci sarebbe stata la centrale di committenza e tutto sarebbe stato più difficile. I MIEI COMPLIMENTI AL ROBIN HOOD DELLA VALNERINA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *